Mangiare di meno grazie alla realtà virtuale

Una ricerca realizzata all’Università di Tokyo, ha utilizzato la realtà virtuale per riuscire a mangiare di meno. il progetto  Augmented Satiety utilizza delle ricostruzioni accurate in realtà virtuale che permettono di “vedere” nella realtà virtuale il cibo che stiamo mangiando, con la differenza la porzione di cibo virtuale risulta essere più grosso del 50%, in questo modo si inganna la mente portandola ad avere una sensazione di sazietà prima del normale.

augmented_satiety

Gli esperimenti fatti al momento hanno mostrato come ci sia una riduzione della quantità di cibo ingerito pari a circa il 10%.

Ovviamente ad oggi pensare di utilizzare questa ricerca come sistema per contrastare l’obesità risulterebbe poco pratico, tuttavia è una ricerca molto interessante che  potrebbe avere impieghi in futuro.

Share Button