Secondo Microsoft l’arrivo della VR contribuirà a fare si che questa sia l’ultima generazione di console “classiche”

Da un articolo riportato su Wired Microsoft ha dichiarato che per il mercato delle console siamo in una fase di transizione. L’introduzione della realtà virtuale porta alla necessità di hardware sempre più potenti ed aggiornati se si vogliono creare contenuti di qualità. La loro idea con la nuova console Scorpio, è quella di avere un sistema compatibile pienamente con i contenuti precedenti, ma in grado di gestire contenuti VR esclusivi di alta qualità in modo esclusivo.

Secondo Microsoft avere un hardware cosi potente e creare contenuti di qualità inferiore per renderli compatibili con Xbox one sarebbe uno spreco. Inoltre sostiene che non è più possibile pensare che una console abbia un ciclo di 5 o 6 anni come accadeva in passato ma che bisogna ispirarsi al mondo degli smartphone con un evoluzione continua o a quello dei PC con la possibilità di fare degli upgrade hardware.  Tra l’altro Microsoft sta già lavorando in questa direzione mettendo a disposizione tutte le esclusive Xbox One per i pc con Windows 10.

scorpio

Sony d’altra parte con il suo PS VR sembra non pensarla come Microsoft. Per scoprire chi avrà ragione non resta che aspettare!

 

Share Button